Progettazione edile

Il processo edilizio per noi di Lops Costruzioni Spa è strutturato da diverse fasi fondamentali che sono: la progettazione edile, la costruzione e la gestione.
La fase progettuale di una costruzione è quella che programma ogni tipo di caratteristica della stessa, ed è anche la fase più importante poiché senza un valido progetto non ci potrà mai essere nulla di funzionale.
Nella progettazione edile coinvolgiamo numerosi professionisti: architetto, geometra, ingegnere, impiantista, oltre a geologi, urbanisti e non solo.
Queste figure professionali sono fondamentali e hanno degli incarichi specifici, ciò dimostra quanto debba essere accurata, precisa ed ordinata questa attività.
La realizzazione di un progetto nasce tramite una serie di elaborati grafici, uno studio approfondito che parte sempre da una fase preliminare sino ad arrivare alla fase definitiva per poi a quella esecutiva.

Il progetto preliminare

Nel progetto preliminare si studiano le prime rappresentazioni dell’idea progettuale, definendo le caratteristiche funzionali e qualitative delle opere, stabilendo i profili più significativi degli elaborati dei livelli a seguire.
In tale fase la Lops Costruzioni Spa prevede:
– Relazioni illustrative;
– Relazione tecnica;
– Valutazione dell’impatto con l’ambiente;
– Prime misure e indicazioni sulla sicurezza dei luoghi di lavoro;
– Indagini topografiche, geologiche, idrologiche, idrauliche, archeologiche ecc;
– Analisi dei costi dell’operato.

Il progetto definitivo

Il progetto definitivo va a rielaborare le idee e le bozze della fase precedente e va a sviluppare gli elaborati in maniera più dettagliata, mirando alla funzionalità dello stesso.
Inoltre, contiene tutti gli elementi necessari ai fini dei titoli abilitativi della conformità urbanistica o di atti equivalenti.
In questa fase si dispone:
-Relazioni tecniche, generali e specialistiche;
-Rilievi plano altimetrici;
-Studio inserimento urbanistico;
-Impiantistica e calcoli di precisione;
-Elaborati grafici come piante, prospetti e sezioni;
-Progetto del monitoraggio ambientale;
-Piano della situazione catastale;
-Progetto risoluzione delle interferenze;
-Quadro economico;
-Computo metrico estimativo;
-Crono programma lavorazioni e operazioni necessarie;
-Contratto di appalto.
-Aggiornamento documenti sulle indicazioni della sicurezza sui luoghi di lavoro;

Il progetto esecutivo

Il progetto esecutivo rappresenta la terza ed ultima fase della progettazione e definisce con tecnica e professionalità ogni particolare architettonico, impiantistico e strutturale lasciando fuori solamente i piani operativi di cantiere.
La fase esecutiva prevede l’accurata redazione di:
-Relazioni generali e specialistiche;
-Elaborati grafici che comprendono struttura, impiantistica, ripristino e miglioramento ambientale;
-Incidenza manodopera;
-Calcoli esecutivi;
-Piani di manutenzione dell’operato, coordinamento e sicurezza;
-Computo estimativo e metrico.
-Contratto e capitolato d’appalto.

Possiamo quindi sottolineare come la progettazione edile stia alla base di tutto e vada ad inserire tutti i codici necessari per la costruzione, per il rispetto ambientale e per una funzionalità a lungo termine.
Il percorso progettuale dovrà farsi carico di una completa documentazione comprensiva anche di documenti di stima del costo e documenti contrattuali per regolare la condizioni di svolgimento degli incarichi, dovrà considerare molteplici accortezze, avere un valido team, con menti esperte, e mettere fuori delle buone idee.